Il mio disegnare

Oggi, con tutto il disagio che mi contraddistingue, sono ospite di “Zona di disagio”, il blog letterario di Nicola Vacca.
Racconto di me e del mio disegnare.

Onorata e lusingata, vi invito a leggere il mio articolo e a seguire questo blog davvero, davvero unico.

Buona lettura e grazie.
Angela

Zonadidisagio

angela

Oscar Wilde disse che si può esistere senza arte, ma senza di essa non si può vivere.

Già.

Sono la persona più maldestra che io conosca e sono un totale disastro con le parole. Sono un sacco di cose e il contrario delle stesse. Ma quando disegno sono solo Angela. Trovo e perdo Angela ad ogni viaggio percorso con la matita. Con i colori e nei colori.

Disegnare è il mio posto, quello giusto, quello dove non mi sono mai sentita sbagliata.

Disegnare è un dare e avere, mi completa e mi spiega come mi sento. È una terapia.

Disegnare è non prendermi, a volte, troppo sul serio. Ma seriamente. È introspezione ed egocentrismo.

È urgenza e prendermi del tempo. È perdermi nel tempo. È temporeggiare.

Datemi matita e colori e disegnerò il mondo.

Sono fortunata. E sono abbastanza vecchia per saper provare gratitudine.

Questa forte e meravigliosa sensazione di…

View original post 438 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...